Come aggiornare WordPress in modo sicuro

//Come aggiornare WordPress in modo sicuro
Come aggiornare wordpress

Sapere come aggiornare WordPress in modo sicuro è un imperativo per chiunque sviluppi siti utilizzando questo meraviglioso e per tanti frustrante CMS.

Come provider ci siamo quindi posti la domanda e – consci dell’importanza e della necessità di questi aggiornamenti – abbiamo letteralmente costruito una risposta.

Ecco cosa abbiamo creato.

WordPress, Temi e Plugin. Devi aggiornarli?

La risposta a questa domanda è ovviamente si. Ed è facile da spiegare facendo un piccolo ragionamento: un sito WordPress è normalmente formato da 3 strati di software:

  1. La piattaforma WordPress;
  2. Il tema grafico, che ne trasforma l’estetica e la struttura adeguandola alle nostre necessità;
  3. I plugin, che ne espandono le funzionalità permettendo al nostro sito di fare praticamente ogni cosa.

Questa sorta di puzzle, nel momento in cui è stabile, sicura e provata, non avrebbe bisogno di per sè di aggiornamenti.

Questo se e solo se il mondo fosse fermo. Ma non lo è.

Il mondo si muove, il mondo informatico è ancora più rapido, quello del web è in costante fermento ed evoluzione. Telefonini, tablet e computer, per non parlare di sistemi operativi, browser e compagnia bella cambiano di continuo.

Con tutto questo movimento, pensare di tenere fermo il proprio sito alla versione “di 6 mesi fa” potrebbe significare mancanza di funzionalità per gli utenti più evoluti. Diciamocelo: è un discreto “casino”. Aggiungi a tutto questo problematiche di sicurezza, nuove feature etc ed avrai un quadro impietoso della realtà di WordPress: gli aggiornamenti dei 3 strati di questa piattaforma sono un lavoro nel lavoro.

Come si aggiorna WordPress?

Aggiornare WordPress è tecnicamente facile: quando esce una nuova versione la piattaforma te lo segnala e tu puoi semplicemente premere sul pulsante “Aggiorna”.

Il problema è che aggiornare significa anche scombussolare il delicato equilibrio tra le parti: potrebbe capitare qualche disallineamento e qualche plugin potrebbe smettere di funzionare. Nei casi peggiori tutto il sito potrebbe “rompersi” e non caricarsi più. Se hai dei clienti e sei uno sviluppatore sai bene cosa questo possa significare.

Anche gli aggiornamenti dei plugin spesso sono automatici e privi di rischi, eppure capita anche qui che certe versioni particolarmente recenti possano dare fastidio a temi che recenti non lo sono.

Insomma è facile, quando si ha un wordpress, 1 tema grafico complesso e decine di plugin che qualcosa vada storto. I puristi potrebbero storcere il naso (decine di plugin non sono proprio la strada migliore da percorrere) eppure ne ho viste tante di soluzioni del genere. Come risolvere?

Come aggiornare WordPress in modo sicuro: la nostra soluzione

Ragionando attorno a questo problema, sia dalla parte del provider che dalla parte dello sviluppatore di siti web, siamo arrivati a definire come dovesse essere la soluzione migliore: non potendo annullare la parte di rischio dovevamo optare per un paracadute, un qualcosa che permettesse di “tornare indietro”.

Quindi un sistema di backup/restore immediato, indipendente da WordPress e dal sito, utilizzabile al volo durante le diverse fasi degli aggiornamenti.

L’instant backup

Lo abbiamo chiamato Instant Backup ed è la nostra soluzione di backup dedicata al problema “come aggiornare wordpress in modo sicuro”. Funziona così:

  • Lanci l’instant backup del sito (vengono creati due file di backup, uno contenente il sito e l’altro il database)
  • Fai il download del file per ulteriore sicurezza.
  • Aggiorni quello che vuoi aggiornare (Che sia wordpress, il tema o un plugin)
  • Testi l’aggiornamento.
  • Funziona? Allora puoi ricominciare il giro e proseguire con il prossimo aggiornamento e così via fino a completarli tutti.
  • Non funziona? Con un unico click è possibile riportare il sito alla sua versione precedente, quella – guarda caso – dell’ultimo instant backup.

Il vantaggio di questa soluzione è che è interamente indipendente dal sito, è su un’interfaccia grafica dedicata e separata, inoltre i tempi di backup sono rapidi, rendendoti efficiente ed efficace al tempo stesso.

Un esempio di aggiornamento di WordPress

Click: instant backup. Aggiorno wordpress. Aggiorno il tema. Funziona? No, torno indietro. Il sito funziona di nuovo. Ora vado su internet, cerco soluzione al problema e capisco che c’è un plugin che deve essere aggiornato per poter funzionare.

Ricomincio: aggiorno WordPress, aggiorno il tema, aggiorno il plugin incriminato. Funziona? Si. Ok, rifaccio l’instant backup. Ho quindi un nuovo punto fermo e funzionante. Vado avanti con gli altri plugin. Funziona tutto? Si, ok finito. Bene!

Come ComputerNext crediamo che questa soluzione sia davvero molto veloce e molto efficace, per affrontare il difficile problema di come aggiornare WordPress e i suoi temi e plugin. Dal mio punto di vista è ottimale, perchè indipendente dalla funzionalità del sito e veloce anche nel ripristino (per un blog normale si parla di pochi minuti).

Quando avrai la necessità di scegliere il tuo prossimo provider, pensa anche alla soluzione completa di backup che ti offre. Vuoi ulteriori informazioni? Contattaci e chiedi un preventivo!

Freelance Web Business Designer. Mi occupo di formazione, strumenti e risorse per sviluppare il tuo business online.

No comments yet.

Leave a comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.